Corso: La protezione dei dati personali

 
  Modulo: Il Codice in materia di protezione dei dati personali  
   
   
[glossario][indice][bibliografia][indice analitico][durata][esci]
 
 
la mappa concettuale      

Presentazione del modulo
l primo gennaio del 2004 è entrato in vigore il Decreto Legislativo 30 giugno 2003, n. 196, recante il "Codice in materia di protezione dei dati personali", nel quale sono raccolte, in forma di testo unico, tutte le disposizioni in materia di tutela delle persone e di altri soggetti rispetto al trattamento dei dati personali ed alle attività connesse.
Il provvedimento è di grande importanza perché riunisce in un unico testo una grande varietà di provvedimenti che si erano stratificati nel tempo a livello nazionale e comunitario, rendendo difficile la loro attuazione per l'operatore che è già impegnato nelle proprie attività istituzionali. Ma è importante anche perché, mentre mira a semplificare e snellire gli adempimenti, nello stesso tempo rende più stringenti i comportamenti e gli obblighi.
Dalle indicazioni contenute nel Codice, scaturiscono impegni ed appuntamenti cui sono chiamate tutte le organizzazioni, grandi e piccole, del Paese e sostanzialmente tutti i soggetti operanti nel mondo produttivo. Il risultato generale che sta derivando dall'introduzione del Codice e da questo sforzo collettivo è la crescita di una più consapevole cultura sul diritto di accesso e trattamento dei dati personali.
L'Università degli Studi di Napoli Federico II ha avviato una serie di azioni per migliorare i propri standard in materia ed ha intrapreso un serio ed approfondito percorso per far crescere la formazione del proprio personale docente e tecnico-amministrativo.
Obiettivo del modulo è quindi di illustrare ai responsabili ed agli incaricati dei trattamenti dei dati personali che operano nell'ambito dell'Ateneo il contenuto ed i principi contenuti nel nuovo Codice. Per perseguire tale obiettivo, quindi, dopo la descrizione della disciplina generale contenuta nel D. Lgs. 196/2003, si analizzano alcuni casi di studio collegati al mondo del lavoro e si forniscono le linee metodologiche per una corretta attuazione del Codice. Il Modulo si conclude con l'approfondita disamina delle misure minime prescritte per la tutela dei dati personali, sensibili e giudiziari. In particolare, sono forniti alcuni elementi utili ai fini della redazione del Documento Programmatico sulla Sicurezza, il documento contenente l'analisi dei rischi incombenti sui dati trattati dall'Ateneo e la programmazione degli interventi, le cosiddette contromisure di sicurezza, per la riduzione del rischio residuo.

 

 

Autori del modulo

Clelia Baldo

curriculum vitae
indirizzo posta elettronica